il maestro

Il maestro Alessandro Bertola

 

La prima esperienza come direttore avviene a diciotto anni dirigendo la fanfara Brigata di Cadore di Belluno; successivamente ha diretto il Corpo Bandistico Don Giuseppe Pederzini di Lizzana, il Corpo Bandistico Dro-Ceniga, attualmente dirige la banda Iginio Robbiani di Soresina, e la Banda Sociale Mori-Brentonico, con quest'ultima partecipa alla XI edizione del concorso internazionale del Friuli Venezia Giulia, ottenendo il II posto nella III categoria.
Ha collaborato con varie scuole ed istituti musicali, Rovereto, Mori, Albiano, Mezzocorona, Lizzana, Reggiolo, Riva del Garda, Dro, Ghedi, Manerbio, Verola Nuova, Salò, in qualità d’insegnante di musica d’insieme, trombone, euphonium e bassotuba.
Dal 2009 è docente ordinario presso la scuola musicale “Il Pentagramma” di Tesero (TN).

L’attività concertistica del Maestro Bertola è molto intensa, spaziando per generi e formazioni musicali. Ha suonato con gli ottoni di Bolzano, il Suedtiroler Blaeserensemble, Joy Brass Quintet, Jupiter brass Quintet, Villa Lagarina Jazz Band, Red Solution e Pergine jazz Band.
Nel panorama bandistico nazionale ha partecipato a concerti e concorsi con le più prestigiose bande, tra cui l’orchestra di Fiati del liceo Rosmini come solista, l’orchestra di fiati Gavazzeni di Brescia, la Trentino Wind band, la grande Banda Rappresentativa della federazione di Trento e la Banda Lao Silesu di Samassi Cagliari. Proprio la collaborazione con quest’ultima ha influito sensibilmente sul modo di sentire e vivere la banda, il suo repertorio e le sue potenzialità, con particolare efficacia in occasione dei WMC di Kerkrade (NL) negli anni 1997, 2001,2009, 2013.
Tra le esperienze orchestrali più importanti vanno citate le collaborazioni con l’Orchestra di S. Giminiano, Modena, Vercelli, Darfo, Brescia, Bolzano, Orchestra Filarmonica Italiana in Toscana nel teatro del Silenzio con Andrea Bocelli in diretta RAI, l’Orchestra di Roma e del Lazio, l’Orchestra Aurora, l’Orchestra per i Suoni delle Dolomiti, la United Europe Chamber Orchestra, l’orchestra Republique et Canton di Neuchatel, Tuebinger Aertzinorchestra, l’Orchestra Filarmonia Veneta e l’Orchestra di Ferrara.
Come solista l’esibizione più prestigiosa è stata con l’Orchestra A. Toscanini di parma, il 2 agosto 2005, in occasione del concorso di composizione indetto dal comune di Bologna in memoria delle vittime della strage della stazione, in diretta su RaiRadioTre e in differita su RaiDue, eseguendo in prima mondiale un brano della compositrice nipponica Orie Sato.

Nell’ambito delle varie formazioni musicali ha inciso per case discografiche quali Marc Storm, L Mirasound, AeA Recording, Amos, Tawa International e Sonica Studio.

 

Il maestro direttore Paolo Civini (2009-2016)

 
 
Ha studiato con il prof. Sergio Malacarne nel conservatorio Luca Marenzio Di Brescia diplomandosi nel 2000 con il massimo dei voti e la lode.
Vincitore di due borse di studio in Conservatorio, a diciassette anni è entrato a far parte dell'orchestra giovanile Italiana con il ruolo di prima tromba e tromba di fila.
 
Ha vinto diversi concorsi di musica:
  • Primo premio assoluto al Concorso Internazionale “I giovani per i giovani" a Ravenna;
  • Primo premio al concorso internazionale “Amadeus” a Darfo Boario terme;
  • Primo premio al concorso internazionale "Giovani Talenti" a S. Bartolomeo al mare(IM) ricevendo 100/100, la cui commissione era presieduta da Max Sommerhaldher ed è stato successivamente scelto tra i migliori esecutori di tutti i concorsi delle precedenti edizioni per partecipare alla sesta e settima rassegna "Rovere D'Oro";
  • Primo premio nel concorso di interpretazione musicale " Società Jupiter" ricevendo 100/100( Genova);
  • Primo premio al concorso nazionale di esecuzione musicale " Riviera Etrusca" a S. Vincenzo.
E' risultato secondo idoneo nell'audizione per l'orchetra Arturo Toscanini" di Parma con cui ha collaborato per 3 anni.
E' stato finalista nel concorso per seconda tromba al teatro Regio di Torino con il quale ha collaborato per 2 anni.
Ha collaborato inoltre con prestigiose orchestre quali: orchestra del Teatro della Scala, orchestra sinfonica di Brescia, orchestra di Piacenza, Teatro Donizetti, Orchestra Vox Auree di Brescia con la quale ha suonato anche in qualità di solista .
 
Numerosi sono i concerti con formazioni da camera. E' stato membro per 4 anni del Brixian quintet con il quale ha svolto numerosi concerti prestigiosi come il festival degli ottoni di Bagnolo Mella. Per 2 anni ha collaborato con l'attore astigiano Renzo Arato ( attore protagonista della fiction tedesca "Padre Kolbe" e premiato dalla critica tedesca tra i migliori artisti stranieri) ricevendo dai giornali critiche molto positive. A fianco dell'attività musicale ha vissuto esperienze significative di volontariato che sono state importanti occasioni per una crescita personale
 
Da ben 12 anni svolge l'attività d'insegnamento presso accademie e scuole musicali delle bande musicali.
Il 14/07/2006 ha conseguito la maturità in "dirigenti di comunità" presso l'Ist. per i servizi commerciali "P. Sraffa" di Brescia.
 
Da 8 anni dirige la Banda di Provaglio d'Iseo con la quale svolge importanti progetti propedeutici in collaborazione con la scuola elementare. Dal gennaio 2008 dirige anche la banda di Villanuova sul Clisi in provincia di Brescia
 
Ha ricevuto le prime nozioni importanti di direzione dal maestro Claudio Mandonico grazie alle quali riceverà una critica positiva nel mondo bandistico. Studia composizione con il maestro Andrea Rosa e si è laureato in direzione e strumentazione d'Orchestra Fiati presso il conservatorio di Lugano sotto la guida del Maestro Franco Cesarini , noto in tutto il mondo come direttore e compositore e per aver fatto parte delle giurie dei concorsi più celebri per banda.

Ha diretto la banda di Villanuuova dal 2009 al 2016.